Penombra gennaio 2010

Penombra  gennaio 2010

Carissimo Zoroastro, ho letto il tuo commiato e ti devo dire che mi dispiace di aver saputo di questa tua amarezza per quanto riguarda il mondo enigmistico.
Io ti ho conosciuto “recentemente”, per l’esattezza nell’anno 2000, quando ho seguito una tua rubrica alla radio, intitolata “La Sfinge”, ed ho deciso di telefonarti per parlarti di un mio volume di Anagrammi. Tu sei stato subito cortese e mi hai fornito gli indirizzi di enigmisti di Milano perché li contattassi[…] Successivamente (neanche me lo dicesti che eri il direttore del LABIRINTO) mi sono abbonato alla rivista che tu dirigevi e son venuto a conoscenza dei tuoi scritti, libri, giochi ed altro […]
Io ti devo solo ringraziare per tutto quello che hai fatto per l’enigmistica e per il popolo della Sfinge, sperando che tu […] non abbandoni il mondo in cui hai sempre operato ad altissimo livello, perché questo appassionante mondo ha bisogno della tua esperienza, delle tue capacità, della tua presenza.
Ti invio il mio più affettuoso saluto,
LASTING

Rispondi

Visit Us On FacebookCheck Our Feed